Sassari: cosa visitare

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Sassari, secondo centro per estensione della Sardegna, è una città antica e affascinante. Facilmente raggiungibile dall'aeroporto di Fertilia (Alghero), si tratta di un luogo influenzato da dominazioni aragonesi e spagnole, nel quale è possibile visitare suggestivi angoli cittadini dal sapore barocco, monumenti e musei, così come alcune tra le spiagge più belle di tutta l'isola. Nei passi successivi, in particolare, vedremo cosa visitare nella bellissima Sassari.

28

Occorrente

  • voglia di visitare posti nuovi
38

Piazza d'Italia

Partiamo dal cuore di Sassari, ovvero da Piazza d'Italia. Centro cittadino, ospita il bellissimo Palazzo della Provincia, in stile neorinascimentale, così come il Palazzo Giordano, sede della Banca di Credito Sardo, contraddistinto da una facciata neogotica.

48

Arte religiosa

L'arte religiosa è sicuramente uno degli elementi principali di cui tener conto: importantissima è infatti la Cattedrale di San Nicola, chiamata comunemente dai sassaresi “duomo”. Contaminata da diversi stili architetturali, sorge nel cuore del centro storico e sovrasta la piazza circostante con la sua facciata barocca, inserita in una struttura gotica edificata già nel XII secolo.

Continua la lettura
58

Il Castello

Uno dei simboli di Sassari è sicuramente il suo Castello, edificio le cui mura cingevano anticamente la città, venne utilizzato nel corso del tempo per tanti scopi diversi. Costruito nel XVI secolo, fu inizialmente sede del presidio armato sottoposto al governatore della città, diventò due secoli dopo unica sede dell'Inquisizione in Sardegna, e fu scenario di diverse esecuzioni capitali.

68

La Fontana di Rosello

Passiamo al vero simbolo della città, ovvero la bellissima Fontana di Rosello. Unica in Sardegna per il suo stile tardo-rinascimentale, è situata nella così detta valle del Rosello, nei pressi dall'omonimo ponte costruito in età fascista. Gode di un significato allegorico ben preciso, quello del fluire del tempo.

78

Il Museo Archeologico ed Etnografico

Gli amanti dei musei rimarranno sicuramente soddisfatti dal Museo Nazionale Archeologico ed Etnografico “G. A. Sanna”, in via Roma. Tra i più importanti in Italia, vanta una ricca esposizione di reperti storici legati alla Sardegna, dall'età nuragica fino a quella medievale.

88

La Faradda di li Candareri

La Faradda di li Candareri è una suggestiva processione in costume che si tiene ogni anno il 14 agosto, in cui grandi colonne di legno, simbolici ceri chiamati “candelieri”, vengono fatte sfilare per le vie della città, attirando ogni anno decine di migliaia di partecipanti da tutto il mondo. Vanta dal 2011 il riconoscimento speciale di “Patrimonio d'Italia perla tradizione”.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Italia

5 cose da vedere assolutamente a Sassari

Sassari è una splendida città situata in Sardegna, dove vi sono molti luoghi da visitare. La Sardegna infatti non è solo una regione da visitare in estate per il suo splendido mare, ma anche in una gita in qualsiasi periodo dell'anno. Infatti vi sono...
Italia

5 luoghi da visitare nella Sardegna occidentale

La Sardegna è un luogo unico, dove è possibile vedere dei panorami mozzafiato che riguardano non solo le spiagge bianche, le acque cristalline e i mari turchesi di questa fantastica isola, ma è anche possibile vedere tutta la zona occidentale che contiene...
Italia

Cosa visitare nella provincia di Bologna

Bologna, capoluogo dell'Emilia-Romagna, è una tra le città più belle e vale veramente la pena andarla a visitare. I periodi migliori per visitare la città sono sicuramente i mesi estivi, infatti durante i tre principali mesi di estate molte sono le...
Italia

Come visitare il Parco Nazionale della Sila

Il mondo è ricco di luoghi meravigliosi e paesaggi mozzafiato che vale la pena di visitare almeno una volta nella propria vita. Tra le tantissime cose che è possibile vedere, un ruolo di primo piano è riservato senza dubbio al Parco Nazionale della...
Italia

10 posti da visitare in Lombardia

Viaggiare è il modo migliore per scoprire, per conoscere, per vedere quello che si trova al di fuori delle mure domestiche. Poter apprendere direttamente dall'esperienza personale è un ottimo modo per imparare, quindi potrebbe essere opportuno scoprire...
Italia

Cosa visitare in Calabria

In questo articolo troverete cosa si potrà visitare, ed anche quali sono le zone più belle in Calabria. La Calabria forma la punta d'Italia, una stupenda regione sicuramente da visitare. Questa piccola splendida penisola nella grande penisola italiana...
Italia

I più bei borghi medievali da visitare in Veneto

Il Veneto è una regione ricca di cultura e di storia, tant'è che risulta una delle regioni più visitate d'Italia. Il paesaggio offerti dal luogo in questione è molto vario, e spazia dal mare alla pianura arrivando persino alla montagna. Sparsi lungo...
Italia

Come visitare il castello di Rocca Calascio

In questo articolo vorrei spiegarvi come visitare il castello di Rocca Calascio. Il castello di Rocca Calascio è un castello italiano molto apprezzato dai turisti. Questo castello si trova in Abruzzo, nella provincia di L'Aquila. Questo castello prende...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.