Sicilia: i 5 siti archeologici più belli

tramite: O2O
Difficoltà: media
19

Introduzione

La Sicilia vanta un passato ricco di storia e di eventi. La sua posizione geografica ne ha fatto una meta strategica per le varie popolazioni che si sono avvicendate fin dall'antichità, lasciandole l'eredità di un ricco e vasto patrimonio archeologico e artistico. Già interessata da scambi commerciali con Micene, la Sicilia dopo il 900 a. C. divenne meta della colonizzazione cartaginese e soprattutto greca. Attratti dalla fertilità dell'isola e dalla sua posizione centrale nel Mediterraneo, i coloni greci vi fondarono le loro poleis come Naxos, Siracusa, Gela, Megara Hybla, Agrigento ecc... Che pur, essendo in contatto con la madrepatria e parte della Magna Grecia e del mondo ellenico, conservavano la loro indipendenza di città-stato e fondavano a loro volta delle sub-colonie. È facile pertanto intuire quante siano le tracce lasciate da queste colonizzazioni, alcune visibili nel tessuto stesso delle città, altre costituenti dei veri e propri parchi archeologici da visitare alla scoperta della storia non solo dell'isola ma anche della civiltà occidentale in genere. Seguici allora in questo viaggio attraverso i 5 siti più belli della Sicilia.

29

Occorrente

  • Una carta geografica e stradale della Sicilia
39

Teatro greco di Taormina

Uno dei più bei teatri greci, il teatro di Taormina è una splendida struttura ricavata sul fianco di una collina, in una posizione magnifica da cui si gode una bellissima vista sulla costa e sull'Etna: una spettacolare scenografia naturale. Fondato nel III secolo a. C. dai Greci il teatro fu poi rimaneggiato nel I secolo a. C. Dai Romani, che ne cambiarono la struttura e le caratteristiche originarie, dando più spazio alla scena per ospitare i combattimenti di gladiatori. Tuttora vi si svolgono spettacoli di grande rilevanza come quelli del Festival internazionale di Taormina, durante i mesi estivi. Per evitare la calca dei turisti andateci al mattino presto oppure vicino all'ora di chiusura, quando lo potrete ammirare alla luce del tramonto.

49

Sito archeologico di Akrai

Akrai fu la prima colonia fondata da Siracusa, in una posizione geografica molto favorevole, che dominava le vie commerciali dell'entroterra. La città prosperò durante il regno di Gerone I ma entrò in declino durante la dominazione romana. La zona archeologica conserva resti di grande interesse come il piccolo Teatro Greco, un bouleuterion, cioè la sede del senato, tracce dell'antico decumanus su cui si aprivano i templi ed altri edifici.

Continua la lettura
59

Parco Archeologico di Siracusa

Fondata da coloni provenienti da Corinto nel 734, Siracusa, sviluppatasi sull'isola di Ortigia, divenne una delle città più importanti del mondo occidentale. Il parco archeologico abbraccia il quartiere che comprendeva la maggior parte delle strutture sociali e religiose della città, Neapolis. All'ingresso del parco sono collocati la maestosa ara di Ierone II e un anfiteatro romano. Poco più avanti si trova il Teatro Greco, uno dei monumenti più spettacolari della Sicilia, interamente scavato nella pietra e perfettamente conservato. Qui i maggiori tragediografi greci vi tennero le proprie rappresentazioni, qui si svolge tuttora una prestigiosa rassegna teatrale. Altra attrazione del parco Archeologico sono le Latomie, antiche cave per l'estrazione del marmo che funsero da prigioni 7000 ateniesi che avevano tentato la grande spedizione di conquista. Celebre è il cosiddetto Orecchio di Dionisio, una grotta dalla particolare conformazione che dà luogo ad un interessante fenomeno acustico.

69

Valle dei Templi di Agrigento

Il complesso della Valle dei Templi di Agrigento è forse il più celebre della Sicilia e conserva alcune delle testimonianze meglio conservate dell'architettura antica. La visita è impegnativa e richiede alcune ore per godere appieno di tutto ciò che la zona offre e visitare anche il Museo Archeologico. Dal Tempio di Ercole, quello più antico, a quello della Concordia, perfettamente conservato e da cui si gode un panorama eccezionale sul mare e sulla città, a quello di Giunone che si staglia in posizione isolata, fino al maestoso tempio di Giove Olimpico, il sito regala l'emozione di un tuffo in un passato che sembra ancora vivo e splendido. Non perdetevi di ammirare la scenografica illuminazione notturna dei templi per portare con voi un'immagine che non dimenticherete.

79

Sito archeologico di Selinunte

Il sito dell'antica città greca di Selinus, Selinunte, fondata dai greci di Megara Hybla intorno al 650 a. C., si trova a circa 80 km. Da Mazara del Vallo e occupa un angolo isolato e splendido della costa occidentale. Di questa città un tempo fiorente, poi saccheggiata dai Cartaginesi e distrutta da una serie di terremoti, rimangono rovine dalle quali si può leggere l'antico tessuto urbano. Il sito conserva un innegabile fascino romantico, immerso in uno splendido contesto naturale a ridosso del mare.

89

Guarda il video

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per evitare la calca di turisti recatevi nei siti archeologici ad orario di apertura o di chiusura
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come Trascorrere Una Giornata A Paternò

Paternò è un comune urbano della provincia di Catania in Sicilia. Dal punto di vista climatico, Paternò presenta un clima mite di tipo continentale nel periodo invernale e torrido in quello estivo. Situata sul versante meridionale dell'Etna, in posizione...
Italia

I posti da visitare in Sicilia

La Sicilia è una delle regioni più belle d'Italia. Piena di meraviglie, dall'archeologia allo stupendo mare, ai borghi incastonati tra le montagne; la Sicilia merita sicuramente una visita. Ogni zona della Sicilia ha almeno un luogo da visitare, per...
America del Nord e Centrale

Augusta: cosa visitare

Augusta è un comune da visitare in provincia di Siracusa che si affaccia direttamente sul Mar Ionio. Il suo centro storico è situato su un'isola ricavata dall'istmo nel sedicesimo secolo e collegata alla terraferma tramite due ponti, uno di epoca recente...
Italia

Sicilia orientale: luoghi da visitare

La Sicilia è un'isola veramente ricca di attrattive turistiche differenti, come lo splendido mare, le caratteristiche città e paesini, ma anche l'ottimo cibo e il calore dei suoi abitanti. Le varie dominazioni che si sono susseguite hanno caratterizzato...
Consigli di Viaggio

Come pianificare una visita alla Valle dei Templi di Agrigento

La Valle dei templi di Agrigento rappresenta uno dei siti archeologici più belli della civiltà greca presenti in Sicilia, e di recente è divenuto patrimonio mondiale dell'umanità. Si tratta di una delle mete turistiche e culturali più importanti...
Europa

Come visitare Ravanusa

Avete mai fatto un viaggio in Sicilia? Se la risposta è no, forse è proprio arrivato il momento. La Sicilia è senza ombra di dubbio una delle regioni più belle d'Italia: per il suo fantastico clima, per il mare che non ha nulla da invidiare a quello...
Consigli di Viaggio

Le 5 mete turistiche più economiche della Sicilia

Avvicinandosi la stagione estiva molte persone decidono di trascorrere le loro vacanze in delle località balneari anche per staccare dalla monotonia della vita quotidiana lavorativa (o scolastica). Una delle mete più ricercate e ambite a livello internazionale...
Consigli di Viaggio

10 siti archelogici da visitare

Di siti archeologici, il mondo, ne è pieno. Alcuni sono meno conosciuti, mentre tanti altri sono meta dei viaggi di migliaia di appassionati e non. Che dire, il fascino di scoprire i luoghi e le strutture un tempo popolate da antiche civiltà, colpisce...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.