Sudan: usi e costumi

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

L'Africa è il continente che ha conservato di più i suoi paesaggi naturali, quindi senza subire l'urbanizzazione massiccia. Questo riguarda soprattutto gli Stati centrali del continente, dove c'è una minore presenza di insediamenti umani. Uno di questi e il Sudan, che uno Stato con forte incidenza Araba da cui ha ereditato le tradizioni, la lingua e la religione musulmana. Dopo anni di guerra civile, è stata finalmente riconosciuta l'indipendenza al Sudan del Sud, per cui i turisti possono ammirare sia le sue bellezze naturali che le tradizioni di questo paese. Vediamo allora, nella seguente guida, alcuni usi e costumi del Sudan.

24

Le etnie

Le etnie di pelle scura più importanti, dai nomi molto caratteristici, sono: gli Scilluc, i Dinca, i Bongo, i Madi, gli Agnuak. Con le loro sottodivisioni, si arrivano a distinguere i singoli villaggi più sperduti come etnie vere e proprie. Un caso a parte sono i Bari e le altre popolazioni della zona "difficile" tristemente nota alle cronache di guerra di questi ultimi anni come Darfur. Minoranze di pelle chiara, discendenti da popolazioni arabe, sono variamente distribuite sul territorio. Le molteplici usanze di questo vasto Paese, prevalentemente pianeggiante e desertico, derivano da una composizione etnica molto variegata e complessa.

34

Lingua e religione

Dopo la secessione del Sudan del Sud, a prevalenza animista e cristiano, il Paese risulta a grande maggioranza di credo islamico e lingua araba, con influenze marcate di un idioma chiamato nubiano in relazione all'antico regno di Nubia. Chiarito che si tratta di una nazione molto divisa etnicamente, risulta semplice conseguenza logica aspettarsi di trovare usanze e abitudini collettive condivise dalle singole etnie che generano attriti interni tra i quali tu, viaggiatore consapevole, dovrai destreggiarti con grande diplomazia.

Continua la lettura
44

Mitologie e cucina

Antiche mitologie di origine pagana si concretizzano nelle piccole cerimonie dedicate agli spiriti che abitano alberi, pietre e serpenti. Nel corso delle feste viene eseguita, per placare e compiacere tali spiriti una danza, il cosiddetto Kassok. Oltre il Ramadan, che ovviamente è universalmente riconosciuta come la festività più importante dell'anno, è sempre attivo il mondo tribale. Infine, per quanto riguarda la cucina locale, che è a base di pesce e di carne che non sia maiale, i piatti decisamente da provare, oltre al noto Kebab, citiamo il Full Mastri, piatto a base di lenticchie e fagioli, e il Molah, pietanza mista di carne e verdura.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Africa

Etiopia: usi e costumi

L'Etiopia è il più antico Paese indipendente dell'Africa. E’ situtato nel corno d’Africa, non ha sbocco sul mare, e confina con Eritrea, Gibuti, Somalia, Kenya, Sudan e Sudan del Sud. La capitale, Addis Abeba, ospita un terzo dell’intera poplazione...
Africa

Kenya: usi e costumi

Il Kenya si trova nella parte orientale dell'Africa e confina con l'Uganda, la Tanzania, la Somalia e infine con l'Etiopia. Il centro del Kenya viene costituito da un altopiano, diviso dalla fossa tettonica della Great Rift Valley. La Great Rift Valley...
Africa

Somalia: usi e costumi

La Somalia è uno degli Stati africani ubicati nella zona orientale, detta "Corno d'Africa" ed è una Repubblica Federale.Il nome attuale di Somalia le fu dato dall'esploratore italiano Luigi Robecchi Bricchetti, che fu il primo europeo a visitare i vasti...
Africa

Tunisia: usi e costumi

La Tunisia è una delle mete turistiche più gettonate. Il suo grande successo è sicuramente dettato dalle numerose bellezze naturali ed culturali che questa terra riesce ad offrire sia ai suoi abitanti che ai turisti. Risulta essere lo stato più piccolo...
Africa

Madagascar: usi e costumi

Il Madagascar è la più grande isola del mondo. Se provate a controllare su una carta geografica, potrete notare quante volte riuscirebbe ad entrarci l'Italia! Ci abitano 16 milioni di persone, divise in circa 18 etnie. Il Madagascar fa parte dell'Africa...
Africa

Uganda: usi e costumi

L’Uganda è uno splendido Stato nel cuore dell’Africa Orientale, il cui nome deriva dall'antico regno di "Buganda". La popolazione è formata da molteplici gruppi etnici, i più rilevanti sono i Baganda, i Basoga e i Pigmei. Ciascun ceppo dell'Uganda...
Africa

Mauritania: usi e costumi

La Mauritania o, ufficialmente, la Repubblica islamica di Mauritania è un Paese islamico situato in Africa Occidentale e confinante con l'Oceano Atlantico (ad Ovest), il Sahara (a Nord), l'Algeria (a Nord-Est), il Mali (a Sud-Est) ed il Senegal (a Sud-Ovest):...
Africa

Egitto: usi e costumi

L'Egitto è sicuramente una delle terre più antiche del mondo, ed anche la prima che ha conosciuto la civiltà; infatti, ancora oggi vanta innumerevoli tradizioni che la rendono unica nel suo genere. Usi e costumi dell'Egitto sono infatti molto apprezzati...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.