Sultani o principi maomettani

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Attualmente sono due i sultani ancora in carica: quello del Regno Unito del Brunei, sul trono dal 1984, e quello del Regno Unito dell'Oman, che regna invece dal 1971. I termini "sultani", o "principi maomettani" indicano i sovrani delle dinastie arabe, ma anche non arabe, che hanno governato nei secoli scorsi sui territori del Vicino Oriente e del Medio Oriente islamico. Il termine "sultan" deriva dal siriaco "sulta", con cui originariamente si indicava il podestà e l'autorità. Successivamente acquistò l'accezione di "sovrano". Ecco una guida su Sultani o principi maomettani.

24

Le origini

La dinastia degli Ottomani ha mantenuto ininterrottamente la carica del sultano per molti anni. Pur ribadendo la propria estraneità alle vicende religiose, alla dinastia Ottomana, nel passato gli si è sempre stata riconosciuta la carica di protettrice della Mecca. Sull'operato della dinastia vigila il capo supremo degli Ulema, un gruppo di dotti musulmani avente il compito di verificare la condotta e le azioni del sultano, affinché esse si mantengano conformi alla "legge di Dio", ovvero alla "Sharia", la stessa legge a cui ogni musulmano dovrebbe attenersi.

34

Le sucessioni

Messo a capo dell'articolato sistema istituzionale ottomano, il sultano è dunque l'autorità suprema dell'impero e la sua carica si ottiene solo per successione dinastica, e non per elezione. Ancora oggi sussiste questa grave lacuna istituzionale che nel corso degli anni ha dato luogo a pesanti spargimenti di sangue. Gli unici requisiti che il potenziale candidato al trono deve avere sono la sanità mentale, essere uomo e essere pubere. Di conseguenza chiunque ha diritto a ambire a questo ruolo di comando. Questa posizione istituzionale ha fatto sì che negli anni si siano scatenate lotte senza pari e complotti familiari, che hanno dato luogo a veri e propri fratricidi per chi dovesse occupare l'ambito scranno. Tutte azioni, queste, fortemente contrarie alla sharia, la legge di Dio.

Continua la lettura
44

L'etimologia del termine

L'etimologia del termine, dunque, è abbastanza chiara. Su chi abbia utilizzato il termine "sultan" per la prima volta, invece, non esiste ancora altrettanta chiarezza. I termini "malik", ovvero "re", o "amir", traducibile con "principe" o "comandante", di fatto sono i termini che molto spesso sono stati preferiti a "sultan". La parola "sultan" è stata utilizzata a partire dal XXI secolo per riferirsi a governatori musulmani di stati molto piccoli il cui potere non ha alcuna valenza religiosa o spirituale. Attualmente la parola "sultan" è anche utilizzata come nome proprio maschile, abbastanza diffuso nella cultura araba.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Africa

Egitto: usi e costumi

L'Egitto è sicuramente una delle terre più antiche del mondo, ed anche la prima che ha conosciuto la civiltà; infatti, ancora oggi vanta innumerevoli tradizioni che la rendono unica nel suo genere. Usi e costumi dell'Egitto sono infatti molto apprezzati...
Africa

Tanzania: usi e costumi

La Tanzania, ottenne l'indipendenza dall'Inghilterra esattamente 100 anni dopo che si formò lo Stato Italiano. Più precisamente nell'anno 1961. Conosciuta per il suo passato di sfruttamento e di colonizzazione. Oggi è una nazione che sta crescendo...
Africa

Marrakech: attrazioni e monumenti principali

Marrakech è un luogo indescrivibile sia per la sua bellezza ma anche per la straordinaria affluenza di turisti che ogni anno affluiscono in numero sempre crescente. Marrakech si trova nel cuore del Marocco e trasuda storia e cultura. Importante polo...
Africa

Marocco: i luoghi da non perdere

Il Marocco è uno stato della parte settentrionale dell'Africa: a nord è bagnato dal Mar Mediterraneo, mentre a ovest dall'oceano Atlantico; a est e sud-est confina con lo stato dell'Algeria ed infine a sud con il territorio del Sahara Occidentale. Rabat...
Africa

Gabon: usi e costumi

La Repubblica Gabonese, più comunemente chiamata Gabon, è uno Stato dell'Africa centrale attraversato dall'equatore. Confina con il Camerun, la Repubblica del Congo, la Guinea Equatoriale ed il Golfo di Guinea che la collega all'Oceano Atlantico. È...
Africa

Come visitare Gorèe

Gorèe è una piccolissima isola senegalese ed è abitata da circa mille persone. Ogni anno è visitata da numerosissimi turisti per due motivi: i monumenti storici presenti sull'isola e per le bellissime spiagge. Nel 1770 venne utilizzata come porto...
Africa

Capo Verde: 5 motivi per andare in vacanza

Un insieme di isole di origine vulcanica disposte a semicerchio nell'Oceano Atlantico formano l'Arcipelago di Capo Verde. Questo paradiso naturale Capoverdiano spazia dalle lunghe spiagge incontaminate ai paesaggi lunari e desertici, dalle cime montuose...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.