Swaziland: usi e costumi

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Lo Swaziland è situato geograficamente nell'Africa del sud, ed è distante dall'Oceano indiano per 80 km ma non ha sbocco su quest'ultimo. Questa nazione è caratterizzata dal fascino dei tramonti africani, dai costumi e dagli usi delle popolazioni locali. Se dunque avete deciso di organizzare un viaggio del tutto nuovo, potete approfittarne per scegliere questo piccolo e pittoresco stato.

24

Le feste nazionali

Le classiche tradizioni del popolo di questa nazione, considerano un vero e proprio culto le feste nazionali. Durante il periodo infatti, tutta la popolazione rivive le sue antichissime usanze. Si inizia quindi a festeggiare il "Genetliaco del Re" ovvero il giorno 19 aprile, mentre il 22 luglio si festeggia il "Genetliaco del Re padre", cioè il predecessore del Re attuale. Tutto ciò, fa capire come negli usi e costumi del popolo swazi la monarchia sia il fattore predominante.

34

Danze acrobatiche

La tradizione prevede che ogni primo settembre venga celebrato il "Umhlanga", che è una danza in cui migliaia di ragazze in cerca di marito si vestono in abiti tradizionali molto corti e scollati davanti al Re, con lo scopo per loro di diventare la nuova moglie ovviamente del sovrano, entrando di conseguenza nell'harem. L'usanza della poligamia è infatti, tutt'oggi ancora molto diffusa nel Paese. Il giorno 16 dicembre invece gli "ibemanti" ovvero degli uomini molto istruiti, amano come da tradizione portare dei doni al Re in segno di devozione religiosa, di rispetto e fedeltà verso il sovrano stesso. Solitamente, essi portano piante, spuma ed acqua prelevata dai fiumi. La loro tradizione dice che il sovrano debba accogliere i suoi sudditi illustri con danze acrobatiche fatte dalle sue ancelle, e nel contempo come segno di gradimento dell'evento mangia una zucca, che per i contadini rappresenta l'inizio della stagione del raccolto con il migliore auspicio.

Continua la lettura
44

Feste nazionali

Le tradizioni che abbiamo descritto nei passi precedenti, hanno carattere religioso nel senso più arcaico del termine. Poi esistono altre tradizioni molto più vicine alla nostra moderna sensibilità, come ad esempio quelle a carattere patriottico tra cui la Festa della bandiera che il caso vuole capiti il 25 Aprile, giorno a noi italiani molto caro. Inoltre lo Swaziland vanta anche la festa dell'Indipendenza che cade il 6 settembre. Per terminare anche il Natale, il noto giorno del 25 dicembre, è entrato da molti anni nelle usanze del swazi ovviamente per quelli abitanti che sono di fede cattolica.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Africa

Somalia: usi e costumi

La Somalia è uno degli Stati africani ubicati nella zona orientale, detta "Corno d'Africa" ed è una Repubblica Federale.Il nome attuale di Somalia le fu dato dall'esploratore italiano Luigi Robecchi Bricchetti, che fu il primo europeo a visitare i vasti...
Africa

Tunisia: usi e costumi

La Tunisia è una delle mete turistiche più gettonate. Il suo grande successo è sicuramente dettato dalle numerose bellezze naturali ed culturali che questa terra riesce ad offrire sia ai suoi abitanti che ai turisti. Risulta essere lo stato più piccolo...
Africa

Etiopia: usi e costumi

L'Etiopia è il più antico Paese indipendente dell'Africa. E’ situtato nel corno d’Africa, non ha sbocco sul mare, e confina con Eritrea, Gibuti, Somalia, Kenya, Sudan e Sudan del Sud. La capitale, Addis Abeba, ospita un terzo dell’intera poplazione...
Africa

Madagascar: usi e costumi

Il Madagascar è la più grande isola del mondo. Se provate a controllare su una carta geografica, potrete notare quante volte riuscirebbe ad entrarci l'Italia! Ci abitano 16 milioni di persone, divise in circa 18 etnie. Il Madagascar fa parte dell'Africa...
Africa

Uganda: usi e costumi

L’Uganda è uno splendido Stato nel cuore dell’Africa Orientale, il cui nome deriva dall'antico regno di "Buganda". La popolazione è formata da molteplici gruppi etnici, i più rilevanti sono i Baganda, i Basoga e i Pigmei. Ciascun ceppo dell'Uganda...
Africa

Mauritania: usi e costumi

La Mauritania o, ufficialmente, la Repubblica islamica di Mauritania è un Paese islamico situato in Africa Occidentale e confinante con l'Oceano Atlantico (ad Ovest), il Sahara (a Nord), l'Algeria (a Nord-Est), il Mali (a Sud-Est) ed il Senegal (a Sud-Ovest):...
Africa

Egitto: usi e costumi

L'Egitto è sicuramente una delle terre più antiche del mondo, ed anche la prima che ha conosciuto la civiltà; infatti, ancora oggi vanta innumerevoli tradizioni che la rendono unica nel suo genere. Usi e costumi dell'Egitto sono infatti molto apprezzati...
Africa

Guinea Bissau: usi e costumi

Una delle più piccole nazioni dell' Africa occidentale è la Guinea Bissau, la cui capitale è Bissau. In origine il nome era "Guinea", successivamente però fu aggiunto il nome della capitale per non confondere lo stato con quello della Guinea confinante....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.