Tunisia: usi e costumi

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La Tunisia è una delle mete turistiche più gettonate. Il suo grande successo è sicuramente dettato dalle numerose bellezze naturali ed culturali che questa terra riesce ad offrire sia ai suoi abitanti che ai turisti. Risulta essere lo stato più piccolo e che presenta una densità minore di tutti quelli che sono presenti nel Maghreb, ma nonostante ciò al suo interno presenta una radicata e profonda cultura di usi e costumi che la caratterizzano da molti secoli. La capitale di questo stato, Tunisi ha recentemente subito una profonda modernizzazione ben intrecciata con gli usi e i costumi tipici locali. Nei passi che seguono, ci occuperemo di illustrare nei minimi dettagli gli usi e costumi di questa splendida terra.

27

Occorrente

  • Per i turisti italiani come documento è sufficiente la carta d'identità valida per l'espatrio. Non è necessaria alcuna vaccinazione.
37

Nozioni generali

Una delle particolarità più strane, è quella che la Tunisia presenta uguale fuso orario italiano, ma nonostante ciò la variazione da ora solare a legale si verifica in date diverse rispetto al nostro stato. La moneta utilizzata è il Dinaro, che corrisponde a 1,80 Dinari per ciascun euro. La lingua ufficiale è l'arabo, ma quella maggiormente utilizzata è il francese. Purtroppo la lingua berbera, costituita sostanzialmente dagli antichi dialetti, è ormai utilizzata da pochissime persone. I berberi, sono costantemente in diminuzione onquasi estinti ma è ancora possibile scorgere donne berbere vestite con i tradizionali abiti blu scuri, finemente decorati.

47

Religione e tradizioni

La religione praticata dalla Tunisia è quella musulmana con tutte le sue caratteristiche e peculiarità quali lunghe cerimonie, cortei nuziali che percorrono tutta la città, musiche e danze. In occasione del matrimonio, la sposa si presenta con le mani e le braccia colorate di henné, riccamente vestita e ingioiellata. La festa religiosa più importante, conosciuta ed apprezzata dagli abitanti è sicuramente il Ramadan. Questa, dura quaranta giorni ed in questo periodo dal sorgere al calar del sole i credenti non mangiano e non bevono. Altra festività ancora particolarmente sentita è quella per la commemorazione della nascita del Profeta, nel corso della quale si prepara la tradizionale farinata di orzo tostato insaporita con miele e olio. La maggior parte delle feste in Tunisia sono di carattere religioso e sono molto sentite.

Continua la lettura
57

Piatti tipici

In termini culinari, il piatto tradizionale ormai conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo è il cous cous, con le sue innumerevoli varianti. Oggi lo si può gustare in parecchie parti del mondo e viene preparato con la carne, con il pesce, con le verdure ed con l'utilizzo di tantissimi altri ingredienti. I dolci tipici sono tutti a base di miele, mandorle o nocciole. Le bevanda tipica è il the alla menta, che viene sempre offerto ai turisti. Nelle famiglie si usa ancora oggi mangiare seduti per terra vicino ad un basso tavolino senza usare le posate, ma attingendo da un comune piatto centrale direttamente con le mani.

67

Conclusioni

Come avete potuto costatare della lettura di questa breve guida, la Tunisia è una terra ricca di usi e costumi molto particolari ed apprezzati in tutto il mondo. Si tratta di una terra piena di storia che merita di essere conosciuta e visitata in tutte le sue forme culturali!

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • E' sconsigliabile fotografare donne musulmane ed è severamente proibito fotografare o riprendere edifici militari e di polizia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Africa

Somalia: usi e costumi

La Somalia è uno degli Stati africani ubicati nella zona orientale, detta "Corno d'Africa" ed è una Repubblica Federale.Il nome attuale di Somalia le fu dato dall'esploratore italiano Luigi Robecchi Bricchetti, che fu il primo europeo a visitare i vasti...
Africa

Etiopia: usi e costumi

L'Etiopia è il più antico Paese indipendente dell'Africa. E’ situtato nel corno d’Africa, non ha sbocco sul mare, e confina con Eritrea, Gibuti, Somalia, Kenya, Sudan e Sudan del Sud. La capitale, Addis Abeba, ospita un terzo dell’intera poplazione...
Africa

Madagascar: usi e costumi

Il Madagascar è la più grande isola del mondo. Se provate a controllare su una carta geografica, potrete notare quante volte riuscirebbe ad entrarci l'Italia! Ci abitano 16 milioni di persone, divise in circa 18 etnie. Il Madagascar fa parte dell'Africa...
Africa

Uganda: usi e costumi

L’Uganda è uno splendido Stato nel cuore dell’Africa Orientale, il cui nome deriva dall'antico regno di "Buganda". La popolazione è formata da molteplici gruppi etnici, i più rilevanti sono i Baganda, i Basoga e i Pigmei. Ciascun ceppo dell'Uganda...
Africa

Mauritania: usi e costumi

La Mauritania o, ufficialmente, la Repubblica islamica di Mauritania è un Paese islamico situato in Africa Occidentale e confinante con l'Oceano Atlantico (ad Ovest), il Sahara (a Nord), l'Algeria (a Nord-Est), il Mali (a Sud-Est) ed il Senegal (a Sud-Ovest):...
Africa

Egitto: usi e costumi

L'Egitto è sicuramente una delle terre più antiche del mondo, ed anche la prima che ha conosciuto la civiltà; infatti, ancora oggi vanta innumerevoli tradizioni che la rendono unica nel suo genere. Usi e costumi dell'Egitto sono infatti molto apprezzati...
Africa

Guinea Bissau: usi e costumi

Una delle più piccole nazioni dell' Africa occidentale è la Guinea Bissau, la cui capitale è Bissau. In origine il nome era "Guinea", successivamente però fu aggiunto il nome della capitale per non confondere lo stato con quello della Guinea confinante....
Africa

Swaziland: usi e costumi

Lo Swaziland è situato geograficamente nell'Africa del sud, ed è distante dall'Oceano indiano per 80 km ma non ha sbocco su quest'ultimo. Questa nazione è caratterizzata dal fascino dei tramonti africani, dai costumi e dagli usi delle popolazioni locali....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.