Visita al Giardino dei Tarocchi

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Il Giardino dei Tarocchi è la creazione, colorata e brillante, di una rinomata artista francese, che si chiama Niki de Saint Phalle. Si trova in Toscana, nei pressi della località di Capalbio (in provincia di Grosseto), e copre una superficie di due ettari. Al suo interno sono presenti ventidue imponenti sculture, realizzate in cemento ricoperto da mosaico, e degli specchi che riproducono le figure dei Tarocchi. Lo spettacolo delle sculture immerse nel verde è qualcosa di sensazionale. In questo articolo percorreremo una visita virtuale in questo caratteristico giardino toscano.

26

Occorrente

  • Scarpe e abbigliamento comodi, macchina fotografica.
36

Le opere presenti

Il Giardino dei Tarocchi è una grande opera, iniziata nel 1979, che ha impegnato la sua creatrice per circa un ventennio. Niki De Saint Phalle si è ispirata ad altri due parchi. Uno di questi è il Parque Guell, che si trova a Barcellona ed è stato realizzato da Gaudi. L'altro parco a cui ha tratto ispirazione è il Giardino di Bomarzo (vicino Viterbo), che ospita grandi figure grottesche in pietra, realizzate secondo lo stile del 1500. Le sue statue in cemento, con struttura in acciaio, ricoperte di un mosaico di specchi, vetri e ceramiche, rappresentano gli arcani maggiori dei Tarocchi. Queste opere d'arte rivestono un significato onirico ed esoterico.

46

Accesso al giardino

Al Giardino si può accedere attraverso il padiglione d'ingresso, progettato dall'architetto Mario Botta. Si tratta di un muro lungo e spesso, che racchiude questo magico Regno all'interno. Da qui, una strada porta alla Piazza centrale in cui si ammira una vasca con le statue della Papessa e del Mago. Dalla piazza, viceversa, partono numerosi sentieri, sia in discesa che in salita, segnati dalle altre sculture. Si ammirano il Sole, rappresentato con la forma di uccello di fuoco, oppure l'Imperatore, che ha la sembianza di una rocca. Invece, la scultura dell'Imperatrice ha la classica forma di Sfinge. Sono molto colorati gli Amanti, seduti accanto sulla roccia. Luccica al sole il drago che simboleggia la Forza. Così come la Stella, ricoperta interamente di specchi. Un'imponente statua a forma di donna-bilancia rappresenterebbe la Giustizia.

Continua la lettura
56

Orari e tariffe

Attualmente è possibile accedere dal 1° aprile al 15 ottobre, dal lunedì alla domenica, dalle 14.30 alle 19.30. Il costo del biglietto intero previsto è di 12 euro, mentre sia gli studenti che gli "over 65" pagano solo 7 euro. Inoltre, accedono gratuitamente i disabili ed i bambini con età inferiore a 7 anni. Prezzo ridotto è riservato anche a comitive di 25 persone (pagano 7 euro). Infine, il primo sabato dei mesi di gennaio, febbraio, marzo, novembre e dicembre, dalle 9.00 alle 13.00 è consentito l'ingresso gratuito a tutti i visitatori.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Potete visitare il sito del Giardino (http://www.giardinodeitarocchi.it/) o quello della sua creatrice (http://www.nikidesaintphalle.com/ItalianFrameset.html) per prenotare la visita

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Italia

Firenze: come visitare Firenze

Il capoluogo toscano è una città intrigante per chi la visita la prima volta, ed è meravigliosa per chi ci prende un po' di confidenza. Firenze viene considerata la Culla del Rinascimento e con i suoi musei, palazzi e chiese rappresenta un vero e...
Italia

Pistoia in un giorno: cosa vedere

Pistoia è la città che non ti aspetti. Tagliata fuori dai circuiti turistici più gettonati che privilegiano le città di Firenze, Pisa e Siena, essa viene infatti (del tutto immeritatamente) scarsamente presa in considerazione da chi si trovi in visita...
Italia

Come visitare Palermo in un giorno

L'inserimento dei monumenti arabo-normanni di Palermo nella "Lista Unesco dei patrimoni dell'umanità" e la recente proclamazione della città come Capitale Italiana della Cultura del 2018 fanno agevolmente intuire che il capoluogo siciliano meriterebbe...
Italia

Come organizzare un week end a Torino

Torino, il museo egizio, la mole Antonelliana... Una delle città più belle d'Italia! Torino è una città culturalmente piena di eventi e di cose da visitare, ricca di verde e di attrattive per tutti i gusti e per tutte le età. Se non l'avete mai fatto,...
Italia

Guida: tour della Toscana in 7 giorni

Se dovessi stilare una classifica delle regioni più belle d’Italia non avrei esitazione a collocare la Toscana sul podio. Paesaggi stupendi e arte a cielo aperto, borghi incantati e percorsi enogastronomici fanno infatti di questa regione una delle...
Italia

I posti da visitare in Sicilia

La Sicilia è una delle regioni più belle d'Italia. Piena di meraviglie, dall'archeologia allo stupendo mare, ai borghi incastonati tra le montagne; la Sicilia merita sicuramente una visita. Ogni zona della Sicilia ha almeno un luogo da visitare, per...
Italia

Cosa vedere sul lago di Como

Avrete certamente sentito parlare del Lago di Como, una delle location del celebre Romanzo del nostro caro Alessandro Manzoni. Lago di Como o semplicemente Lario (nome latino) è un lago d'origine glaciale che si trova in Lombardia. Esso è il terzo lago...
Italia

Lago Maggiore: come organizzare una vacanza

Il Lago Maggiore è uno dei laghi più belli d'Europa ed è il lago italiano più grande tra quelli prealpini, con una superficie di circa 212 chilometri quadrati e un perimetro costiero di 170 chilometri.Il Lago Maggiore che si articola prevalentemente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.